Le compagnie aeree che offrono il Wi-Fi in volo

0

Offrire un servizio di Wi-Fi a bordo è diventato per  le principali compagnie aeree a lungo, medio e corto raggio molto importante.

Infatti, i viaggiatori del giorno d’oggi – molti dei quali sono uomini d’affari – vedono questo servizio come una componente determinante per la scelta del volo, creando così forte competitività tra le varie compagnie.

Attualmente non sono molte le compagnie aeree dotate di connessione a internet, e spesso oltre ad essere un servizio a pagamento abbastanza caro, non è nemmeno soddisfacente per via della connessione lenta.

Proprio per questo motivo, i passeggeri sono ancora piuttosto diffidenti nell’acquistare il pacchetto di internet a bordo.

Al momento, solamente sulle flotte di Norwegian, SAS, Turkish Airlines e Qantas (per chi viaggia in prima classe) la connessione Wi-Fi è libera e compresa nel costo del biglietto.

Le compagnie aeree che offrono a pagamento il servizio di Wi-Fi per portatili e dispositivi palmari sono:

  • Air Canada (fornito da Gogo)
  • AirTran (fornito da Gogo)
  • Alaska Airlines (fornito da Gogo)
  • American Airlines (fornito da Gogo)
  • Delta Airlines (fornito da Gogo)
  • Egypt Air
  • Emirates
  • Etihad
  • Frontier Airlines (fornito da Gogo)
  • Gulf Air (fornito da Aeromobile)
  • Lufthansa (fornito da Aeromobile)
  • Norwegian (fornito da Row 44)
  • Oman Air
  • Qantas
  • SAS (fornito da Aeromobile)
  • Singapore Airlines
  • Southwest Airlines (fornito da Row 44)
  • TAP Portugal
  • Thai Airways
  • Turkish Airways (fornito da Aeromobile)
  • United (fornito da Gogo)
  • US Airways (fornito da Gogo)
  • Virgin America (fornito da Gogo)

Altre compagnie offrono invece un collegamento satellitare. In questo caso per connettersi con il cellulare bisogna avere un contratto roaming, mentre per connettersi con un pc portatile bisogna avere una chiavetta. Offrono questo servizio:

  • British Airways
  • Qatar Airways
  • Saudia
  • TAM

I prezzi stabiliti dalle varie compagnie aeree dipendono prevalentemente dalla durata della connessione e dalla quantità di MB di traffico disponibili. Per consultare la tabella informativa creata da Business Traveller con i costi di tutte le compagnie che offrono questo servizio cliccate qui.

Ovviamente, tutti ci auguriamo che l’uso di internet Wi-Fi onboard, nel giro di pochi anni venga adottato da tutte le compagnie aeree più o meno grandi e che venga incluso nel costo del biglietto.

Vi è mai capitato di volare su un aereo dotato di Wi-Fi? Come vi siete trovati? Raccontateci la vostra esperienza!

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here